China Crypto Clampdown ora include ICO, altre raccolte fondi


China's_central_bank_expands_hunt_for_digital_currency_talent
Notizie di mercato

  • La repressione della Cina sulle criptovalute continua mentre la Corte Suprema del Paese dichiara illegale la raccolta di fondi attraverso le criptovalute.
  • La nuova legge entrerà in vigore il 1 marzo 2022.
  • Le transazioni in valuta digitale sono una delle quattro caratteristiche aggiunte alla legge rivista.

Continua la repressione della Cina criptovaluta giovedì ha preso un’altra svolta quando la Corte Suprema del paese ha dichiarato illegale l’uso di Bitcoin o di qualsiasi altra criptovaluta come mezzo per la raccolta di fondi.

Questa revisione dell’interpretazione giudiziaria del paese per la raccolta illegale di fondi è la prima volta Cina ha incluso le transazioni in valuta virtuale. Stando così le cose, saranno punite tutte le attività ei comportamenti legati all’assorbimento di fondi tramite valuta virtuale.

L’obiettivo di questo nuovo cambiamento politico è mitigare i rischi associati alla raccolta di fondi in valuta digitale e all’assorbimento di fondi da parte del pubblico. La nuova legge entrerà in vigore il 1 marzo 2022.

Secondo i media locali, la revisione ha anche migliorato la condanna e la punizione di tutti i reati illegali di raccolta fondi. Aggiunto alle quattro caratteristiche esistenti della legge, ha aggiunto prestiti online, transazioni in valuta digitale, criminalità, leasing finanziario e pochi altri all’elenco rivisto.

La rigida politica cinese sulla criptovaluta non è una novità, poiché il paese ha già annunciato oltre una dozzina di divieti relativi a una varietà di attività di criptovaluta negli ultimi anni. Il più recente è stato nel 2021, quando un comitato di alti regolatori ha emesso un divieto generale su tutte le attività relative alle criptovalute.

Queste nuove linee guida hanno dichiarato illegali tutte le transazioni di criptovaluta nella Cina continentale e hanno proibito agli scambi di criptovalute stranieri di offrire uno qualsiasi dei servizi disponibili sulla loro piattaforma. Da allora le autorità di regolamentazione statali hanno continuato ad attuare più politiche per sradicare completamente la maggior parte del mining e del commercio di criptovalute dal paese.



Source link

Lascia un commento

Resta aggiornato