F1 GP Arabia: a Jeddah volano Hamilton e Bottas. Ferrari, brutto incidente di Leclerc


Nelle libere 2 miglior tempo delle Mercedes davanti a Gasly e Verstappen. Il monegasco sbatte a 3 minuti dalla fine demolendo la sua SF21. Settimo tempo per Sainz

Mercedes sempre in vantaggio sulla Red Bull anche sulla nuova pista di Jeddah. Nella seconda sessione di prove libere del GP d’Arabia Lewis Hamilton in 1’29”018 ha preceduto il compagno di squadra Valtteri Bottas e l’Alpha Tauri di Pierre Gasly, staccati di 61 e 81 millesimi. Max Verstappen è quarto a poco meno di 2 decimi, poi a 4 decimi c’è Fernando Alonso con l’Alpine.

Comparazioni

—  

È stata ovviamente una sessione di comparazioni, con la pista più fresca per le luci serali e più gommata dopo la sessione del pomeriggio e i giri delle Formula 2. La Ferrari ha il settimo tempo con Carlos Sainz, preceduto anche dalla seconda Alpine, quella di Esteban Ocon. Ottavo e nono tempo per Yuki Tsunoda e la seconda Red Bull di Sergio Perez.

Sbatte Charles

—  

La Ferrari di Charles Leclerc ha il decimo tempo, staccato di 7 decimi dal tempo di Hamilton. Ma il monegasco ha chiuso male la sessione, perdendo la SF21 in curva 16 a sinistra: testacoda ad alta velocità e botto contro le barriere con gravi danni alla macchina. Per fortuna nessuna conseguenza per Charles che è uscito sulle sue gambe dall’abitacolo. La Ferrari ha poi comunicato che Leclerc potrà usare sabato telaio e power unit. Tra i muretti del nuovo tracciato arabo tutti i piloti erano fino a quel momento stati molto…



LEGGI L’ARTICOLO DALLA FONTE UFFICIALE

Lascia un commento

Resta aggiornato