Guida alle isole siciliane da non perdere


Acque cristalline, natura incontaminata, piccoli paesini dove la vita scorre lenta, rocce, sabbia, natura e mare che toglie il respiro. Famose in tutto il mondo o sconosciute e disabitate: sono le isole siciliane!

Centocinque isole siciliane (si sono davvero così tante!), che vanno dagli arcipelaghi maggiori come Eolie, Egadi, Pelagie, Ciclopi, Stagnone alle isole di Pantelleria, Lampedusa, Stromboli, Ustica fino a quelle minori ancora in attesa di esser scoperte e vissute.

Ognuna di esse ha la sua unicità e i suoi tesori che la contraddistinguono dalle altre. Alcune sono raggiungibili in aereo come Lampedusa e Pantelleria, altre si fanno scoprire tramite collegamenti via mare, attivi soprattutto nella stagione estiva.

Le isole siciliane da non perdere

Alcune delle isole siciliane sono diventate meta ambita dai turisti di tutto il mondo, altre sono meno note ma non per questo prive del loro meraviglioso fascino tutto da scoprire.
Di seguito vi elenchiamo quelle che per noi, sono le più suggestive e assolutamente da non perdere!

Pantelleria

pantelleria isole sicilia

 

Chiamata la “Perla del Mediterraneo” per quel suo colore scuro dato dal terreno lavico, Pantelleria vi stupirà per la quantità di sfumature di blu che il mare riesce a mostrare. Un paesaggio unico , tra natura, mare venti e dammusi, gli edifici caratteristici dell’isola. Per esplorarla al meglio e non perdersi nessuna caletta l’ideale sarebbe sicuramente uno scooter.

Lasciatevi ammaliare da alcuni dalle sue gemme, come l’Arco dell’Elefante, un enorme scoglio di pietra lavica che ricorda la proboscide di un elefante, o il Laghetto delle Ondine, una piscina naturale che si crea tra le rocce a pochi metri dal mare e che in caso di mare mosso diventa il luogo perfetto per fare un bagno. Andate a creare ricordi tuffandovi alla Balata dei Turchi, col suo mare cristallino, immergendovi nei fanghi al Lago di Venere, proprio in mezza all’isola, alimentato da sorgenti termali e acqua piovana, infine salite per un tramonto in cima alla Grande Montagna, assaporato con occhi mente e cuore.

E per concludere finite in bellezza con l’ultimo assaggio, quello dei sapori pantani: lo Zibibbo, il Moscato e il Passito di Pantelleria!

Per una guida completa su Pantelleria non leggi il nostro articolo.

Lampedusa

Lampedusa, isole sicilia, miprendoemiportovia

Prendete un’isola, colorata di azzurro, ma non uno qualunque: quello vero, cristallino, metteteci una delle spiagge riconosciute come tra le più belle al mondo e aprite gli occhi: benvenuti a Lampedusa!
La Baia dei Conigli, eletta come una delle spiagge più belle del mondo, non ha bisogno di presentazioni: ipnotizzante da quanto è bella con la sua sabbia bianca e finissima. Il suo è un panorama da togliere il fiato e uno dei pochi punti del mediterraneo dove depongono le uova le tartarughe caretta caretta. Per aumentare le avventure vi consigliamo anche le escursioni a Monte Rosso, Monte Vulcano e Monte Nero. Premio finale? Una delle trattorie del corso.

Le isole Egadi: Favignana, Marettimo

Ancora incontaminate e relativamente isolate rispetto alle cugine Eolie, le Isole Egadi si raggiungono prendendo un comodo aliscafo dalla città di Trapani. Nel periodo estivo le corse sono molto frequenti.

Favignana

isole egadi, miprendoemiportovia, favignana, isole sicilia

Delle Isole Egadi Favignana è sicuramente la più conosciuta. Un’isola che ipnotizza con quel contrasto da sogno tra l’azzurro del mare e il bianco delle pareti di Tufo. Qui non potete non vivervi Cala Rossa, un’altra delle spiagge più belle di tutt’Italia! Se amate le immersioni, i panorami e le escursioni tra grotte e calette questa è l’isola che fa per voi!

Marettimo

 

Si dice che Marettimo sia in realtà Itaca, la patria di Ulisse, vero no, chi approda su quest’isola non ne può rimanere colpito. Rocciosa, selvaggia, spigolosa, intima. Marettimo non lascia spazio alle emozioni mediocri estrema nell’animo e nel paesaggio. Si lascia scoprire in barca o facendo trekking lungo i suoi ripidi sentieri.
Un vero sogno per gli amanti delle immersioni e delle grotte. Quelle da non lasciarsi scappare sono sicuramente quelle di Cammello, Tuono, Pipa, Presepe, Ruttiddi e Bombarda.

Isole Eolie, le sette sorelle delle isole siciliane

isole eolie sicilia

 

Anche conosciute come le sette sorelle, sono isole vulcaniche che formano l’arcipelago a forma di “Y”, di una bellezza rara, e unica al mondo, e che a inizio e fine estate, quando il turismo ancora non raggiunge il picco, offre il meglio di sé. Qui non possiamo scegliere, sarebbero veramente da vedere tutte nella loro bellezza e nelle loro particolarità.
Vulcano, col suo mare riscaldato dalle sorgenti sottomarine e col suo panorama a 360° sopra il cratere.

Lipari, la più grande, conosciuta anche come “Montagna Bianca” per la sua pietra pomice.

Salina, scelta come scenografia del film “Il Postino”. Non perdetevi un indimenticabile aperitivo al tramonto sulla baia di Pollara, rivivendo l’atmosfera del film.

Panarea, la più piccola e la più gettonata, dai paesaggi mozzafiato che offre si può capire perché.

Stromboli, che ti obbliga ad esplorarla a testa in su intrattenendoti con le sue spruzzate di lava.

E infine Alicudi e Filicudi, le più incontaminate, calme e silenziose, perfette per rigenerare anima e corpo.

Insomma, alle isole della Sicilia va dedicato un viaggio vero e proprio più che una vacanza e ogni isola meriterebbe un tempo tutto suo per esser scoperta a conosciuta.
Mare blu cobalto, azzurro cristallino o turchese, pareti bianche, rocce, scogli, sabbia finissima, sorgenti vulcaniche, crateri e tramonti che travolgono.

Questa Sicilia non finisce mai di stupirci!





Source link

Lascia un commento

Resta aggiornato