I funzionari del settore finanziario pakistano propongono una tassa del 15% sulle criptovalute


I funzionari del settore finanziario pakistano propongono una tassa del 15% sulle criptovalute
Notizie di mercato

  • Martedì, funzionari del settore finanziario in Pakistan hanno rilasciato una dichiarazione sulla redditività della tassazione delle criptovalute.
  • Secondo i funzionari del settore, il Pakistan può generare entrate per un valore di almeno $ 90 milioni all’anno se addebitano una tassa del 15% sul commercio di criptovalute.
  • Si ritiene che al governo potrebbero volerci 12-18 mesi prima di prendere una decisione sulla proposta avanzata.

Funzionari del settore finanziario in Pakistan martedì ha rilasciato una dichiarazione sulla redditività della tassazione delle criptovalute nella nazione.

Secondo i funzionari del settore, il Pakistan può generare entrate per un valore di almeno $ 90 milioni all’anno se addebitano una tassa del 15% sul commercio di criptovalute. Questa cifra si basa sulle transazioni crittografiche totali dell’anno precedente in Pakistan, per un totale di $ 20 miliardi. Di questo, sono stati guadagnati $ 650 milioni di profitto.

Il Country General Manager per il scambio di criptovalute piattaforma, Rain Financial Inc., Zeeshan Ahmed, ha dichiarato in una recente intervista con la stampa che “Gli Stati Uniti e l’India stanno raccogliendo miliardi di dollari attraverso una tassa del 30% sul profitto guadagnato dal trading di criptovalute. Possiamo iniziare con una tassa del 15 per cento”.

Ad Ahmed si è unito il direttore delle politiche pubbliche di Rain Financial Inc., Aatiqa Lateef, che ha affermato: “È stato osservato in tutto il mondo che le autorità di regolamentazione inizialmente tendono a opporsi, ma quando la tendenza prende slancio, si uniscono al partito portando questo fenomeno in regime di regolamentazione”.

Ahmed ritiene che al governo potrebbero volerci 12-18 mesi prima di prendere una decisione in merito alla proposta avanzata dai rappresentanti di Rain Financial Inc. Inoltre, ritiene che la sfida più grande sia stata il rafforzamento delle capacità iniziali per tutti i regolatori.

Secondo il country manager, “Crypto è un fenomeno molto nuovo e senza la necessaria due diligence e la guida tecnica di aziende come Rain, è difficile per qualsiasi ente regolatore comprendere rapidamente le nuove tecnologie”.



Source link

Lascia un commento

Resta aggiornato