I legislatori delle Hawaii si radunano contro i regolamenti sul trading di criptovalute


  • I legislatori delle Hawaii hanno spinto lo stato a diventare più cripto-friendly.
  • I legislatori ritengono che lo stato abbia il peggior ambiente crittografico al momento.
  • La nuova misura vedrà le Hawaii creare nuove regole per la regolamentazione e la licenza delle società di criptovalute.

Criptovaluta il commercio alle Hawaii è stato un argomento di grande preoccupazione e priorità tra il governo, i legislatori e gli appassionati di criptovalute. Le società di criptovalute nello stato stanno colpendo duramente contro i regolamenti e le licenze del governo e alcuni legislatori li supportano.

Il senatore statale Bennette Misalucha è tra coloro che sostengono che lo stato consideri la modifica delle sue regole in materia di regolamentazione e licenza delle criptovalute. Ciò è dovuto alle leggi esistenti che non favoriscono le aziende e gli investitori di criptovalute poiché le società che scambiano dollari statunitensi con criptovalute non possono operare nello stato.

Se guardi al peggior ambiente di criptovaluta, uno dei quali sarebbe Hawaii. Ad esempio, c’è una regola che dice che per ogni dollaro investito, devi avere delle riserve. E quindi per molte aziende, potrebbero non volersi preoccupare delle Hawaii, giusto? Perché è un piccolo mercato.

Per aggiungere, il governo delle Hawaii ha imposto numerose restrizioni alle criptovalute ed è persino definito “uno degli stati più difficili per il commercio di criptovalute”. Tuttavia, l’esperto di tecnologia Ryan Ozawa ha notato che lo stato e i legislatori hanno tentato di correggere le leggi sulle criptovalute, ma non sono riusciti a inchiodarlo.

In precedenza, lo stato ha avviato un Digital Currency Innovation Lab per eliminare la necessità di una licenza statale per il trasmettitore di denaro per le criptovalute. Tuttavia, i trader di criptovalute devono attenersi ad alcune altre sezioni delle leggi sui trasmettitori di denaro.

Attualmente, il Valuta digitale Il team di Innovation Lab sta lavorando a un progetto pilota che aiuterà le società di criptovalute ad operare nello stato. Inoltre, questo progetto ha visto quasi 70.000 residenti delle Hawaii partecipare a oltre un miliardo di transazioni.

Secondo il consulente per gli investimenti Kaleialoha Cadinha-Pua’a, la criptovaluta, a differenza di altre valute, non è stabile ed è volatile sotto tutti gli aspetti. Per questo motivo, dice che lo dissuade dal consigliare criptovalute.



Source link

Lascia un commento

Resta aggiornato