Il rischio fiscale di SV è estremamente minimo in mezzo al crollo di BTC: FM Zelaya


    • Il presidente Bukule affronta le critiche poiché BTC scende sotto i $ 23.000 per la prima volta da dicembre 2020.
    • Il ministro delle finanze Alejandro Zelaya rassicura che “il rischio fiscale è estremamente minimo”.
    • Zelaya afferma che la perdita di $ 40 milioni non riflette nemmeno lo 0,5% del budget nazionale.

La prima nazione a legalizzare bitcoin (BTC) all’interno dei suoi confini deve affrontare una perdita sostanziale dal suo stack BTC, tuttavia, il ministro delle finanze, Alejandro Zelaya, ha rassicurato che questo recente crollo del mercato non avrà un impatto sulla salute fiscale del paese. Il valore di BTC è sceso del 50% da quando è stato legalizzato nel paese

Lo scorso settembre El Salvador ha dichiarato BTC una valuta ufficiale insieme all’USD, nonostante i contraccolpi del Fondo Monetario Internazionale (FMI) e delle agenzie di credito da quando il presidente della nazione, Nayib Bukele, crede in BTC.

Partendo dall’investimento iniziale di 400 BTC (del valore di $ 20,9 milioni, a quel tempo), Bukele ha continuamente acquistato il calo, acquistando più BTC ogni volta che il prezzo scendeva. Il valore più alto pagato da Bukele è stato di $ 60.300 per BTC, mentre il più basso è stato di $ 30.700 il mese scorso quando sono stati aggiunti 500 BTC alla raccolta. BTC è scambiato ai minimi da dicembre 2020.

Sebbene la nazione stia attualmente subendo una perdita di quasi $ 40 milioni sui 2.301 BTC acquistati con fondi pubblici, il ministro delle finanze della nazione spera che non rifletterà sulla salute finanziaria del paese poiché i $ 40 milioni non riflettono nemmeno lo 0,5% del loro bilancio nazionale.

Parlando all’a conferenza stampaZelaya ha sottolineato che il recente crollo non ha rallentato l’adozione di BTC e quindi ha osservato:

Quando mi dicono che il rischio fiscale per El Salvador a causa del Bitcoin è davvero alto, l’unica cosa che posso fare è sorridere. Il rischio fiscale è estremamente minimo.

Nel frattempo, il progetto Bitcoin City, che avrebbe dovuto essere lanciato a marzo, è sospeso poiché il governo posticipa i suoi “bond vulcano” da 1 miliardo di dollari che avrebbero dovuto entrare nel progetto. Ci si aspettava che questo denaro potesse anche aiutare la nazione a soddisfare i suoi obblighi fiscali.



Source link

Lascia un commento

Resta aggiornato