in arrivo metodi alternativi di pagamento


Dal 7 dicembre rivoluzionario cambiamento per l’AppStore di Apple.

A partire da quella data ci saranno infatti grosse novità per quanto riguarda il pagamento degli acquisti in app. Apple non potrà più impedire agli sviluppatori di utilizzare all’interno delle proprie applicazioni link che rimandino a siti terzi per il pagamento. Allo stesso tempo, agli sviluppatori sarà ora concesso di poter contattare direttamente gli utenti e offrire loro non soltanto assistenza ma anche offerte speciali.

La rivoluzione in casa Apple non è però stata dettata da una volontà aziendale bensì dalla sentenza del giudice che si è occupato del processo Epic vs Apple. Da tale decisione si è poi aperto un mondo, che gli sviluppatori stanno già tentando di capire come potranno sfruttare al meglio.

Pagamenti digitali, un trend che cresce insieme all’uso di smartphone e app

Pagare gli acquisti in app con Paddle

Prima del 7 dicembre, gli acquisti in app, per le applicazioni scaricate da AppStore, si potranno pagare ancora soltanto attraverso l’AppStore. Dopo quella data scatterà il via libera a soluzioni ulteriori. Al momento, tra le più promettenti, sembra esserci quella offerta da Paddle, una startup che si occupa proprio di pagamenti. Il primo vantaggio di appoggiarsi a Paddle sembra essere alquanto evidente: attraverso di esso è possibile evitare di pagare il 15% di commissione richiesto da Apple.

Il secondo evidente vantaggio è poi rappresentato dal fatto che…



LEGGI L’ARTICOLO DALLA FONTE UFFICIALE

Lascia un commento

Resta aggiornato