La principale Gafisa immobiliare del Brasile accetta Bitcoin tramite Foxbit


  • Gafisa, uno sviluppatore immobiliare brasiliano, ora accetta bitcoin come pagamento.
  • Gafisa si è integrato con Foxbit, un servizio di gateway di criptovaluta, per introdurre Bitcoin.
  • Foxbit aiuterà a eliminare intermediari come banche, società di agenti immobiliari, agenti e processori di pagamento.

Secondo un comunicato stampa di Foxbitun provider di gateway di pagamento in criptovaluta, Gafisa, uno dei principali sviluppatori immobiliari brasiliani, sta ora prendendo bitcoin come pagamento per l’acquisto dell’immobile.

Uno dei motivi dell’integrazione di Gafisa con Bitcoin, secondo Foxbit, è stata l’eliminazione di intermediari come banche, società immobiliari, agenti, processori di pagamento o altre parti. Non mancano gli intermediari in una transazione immobiliare. Bitcoin riduce i costi di transazione consentendo pagamenti rapidi e finali eliminando il pericolo di frode.

Secondo il comunicato stampa, la decisione di Gafisa di accettare bitcoin è stata influenzata anche dall’aspetto dirompente della tecnologia perché può fornire opportunità per una maggiore innovazione nel campo in rapida espansione.

Il Brasile è stato uno dei paesi leader in termini di adozione di Bitcoin come risultato di questa espansione. Secondo i dati Gafisa, il Brasile è al sesto posto per valore transato on-chain. Inoltre, ospita un brasiliano su 130, rendendo questo un modo naturale di evoluzione.

Guilherme Benevides, CEO di Gafisa, continua dicendo che Bitcoin segue lo sviluppo, con la rivoluzione digitale attualmente in corso in tutto il mondo. Gafisa ritiene che i pagamenti digitali continueranno a guadagnare una maggiore presenza nei paesi emergenti.

Benevides ha dichiarato:

Bitcoin è la più grande criptovaluta per valore di mercato e, tecnologicamente, la valuta più zavorra della storia. È una valuta che sta diventando sempre più popolare, ampliando anche le possibilità del suo utilizzo.

“C’è una tendenza naturale a digitalizzare i pagamenti”, ha continuato Benevides. “Se ci fermiamo a pensare che la Banca Centrale lancerà il digital real nel 2022, possiamo concludere che, di fatto, le valute digitali sono sempre più presenti nel mondo”.



Source link

Lascia un commento

Resta aggiornato