Più di $ 1,2 miliardi liquidati nelle ultime 24 ore: Coinglass


    • I dati di Coinglass rivelano che nelle ultime quattro ore sono stati liquidati oltre 150 milioni di dollari.
    • Bitcoin ed Ethereum sono scesi sotto i 21.000$ e i 1.100$.
    • 253.166 trader liquidati nelle ultime 24 ore.

I dati di Coinglass rivelano che oltre 1,2 miliardi di dollari sono stati liquidati nelle ultime 24 ore poiché Bitcoin ed Ethereum sono scesi rispettivamente sotto i 21.000 e i 1.100 dollari.

Bitcoin, la criptovaluta più cara al mondo, è precipitata a $ 20.950 prima di risalire a $ 22.522. Nelle ultime 24 ore, la criptovaluta più famosa ha perso circa il 14% del suo valore.

Anche Ethereum ha subito la stessa sorte scendendo a 1.094$ prima di risalire a 1.227$. Ha perso quasi l’8% nelle ultime 24 ore. I dati di Coinglass rivelano che nell’ultima ora sono stati liquidati oltre 10,54 milioni di dollari.

La liquidazione in 24 ore è di 1,26 miliardi di dollari. Si stima che nel periodo siano stati liquidati circa 253.166 trader. La più alta liquidazione singola è avvenuta su Bitmex, che è stato valutato 4,46 milioni di dollari.

Confrontando diverse criptovalute nelle ultime 24 ore, Bitcoin è stata la più colpita e ha dovuto affrontare la liquidazione più alta con oltre $ 611,8 milioni. Ethereum lo ha seguito con una sbalorditiva liquidazione di $ 465,27 milioni.

Lo spazio crittografico si trova ancora una volta in un clima sfavorevole. Lunedì, le criptovalute sono state battute mentre piattaforme di trading come Celsius e Binance hanno interrotto i prelievi e altre aziende hanno licenziato il proprio personale.

A causa delle “condizioni di mercato estreme”, Celsius ha dichiarato che la piattaforma avrebbe sospeso prelievi, scambi e trasferimenti tra account. L’azione aveva lo scopo di “stabilizzare la liquidità e le operazioni”.

Binance ha anche sofferto quando l’exchange ha interrotto i prelievi di Bitcoin per tre ore a causa di una transazione bloccata, causando un arretrato.

Peggio ancora, le società crittografiche come Crypto.com, Gemini, Coinbase e BlockFi si sono aggiunte alla crisi licenziando una parte del loro personale. Alcune aziende hanno addirittura sospeso le assunzioni. Le aziende hanno affermato che le condizioni di mercato estreme erano la ragione principale del licenziamento di massa.



Source link

Lascia un commento

Resta aggiornato