Poliziotti, avvocati e omicidi nel Metaverse


  • Finjuris Counsel diventa la prima società di consulenza legale degli Emirati Arabi Uniti ad entrare nel Metaverse.
  • La polizia degli Emirati Arabi Uniti introduce un servizio metaverso per fornire al pubblico soluzioni tempestive.
  • Gli attivisti prendono in giro i ministri dell’IA degli Emirati Arabi Uniti commentano la messa al bando degli omicidi nel metaverso.

Poiché il metaverso in continua evoluzione continua a svolgere un ruolo fondamentale nel rendere gli Emirati Arabi Uniti un paese pro-futuristico, Consulente Finjuris FZ-LLCuna società di consulenza legale con sede negli Emirati Arabi Uniti si unisce al carrozzone diventando la prima del suo genere a mettere piede nel metaverso.

Nel dettaglio, Finjuris è una società di consulenza legale internazionale con presenza negli Emirati Arabi Uniti, USA, Regno Unito, India, Singapore, Spagna ed Estonia. Sono specializzati in blockchain e criptovalute, fintech e crowdfunding, fondi di capitale di rischio e tutti i tipi di crimini dei colletti bianchi.

Attualmente operante in Decentraland, Finjuris mira a rendere il metaverso responsabile, responsabile e trasparente per l’adozione in tutti i settori.

Il loro obiettivo principale dietro l’ingresso nel Metaverso è fornire assistenza legale e risolvere problemi informatici legali che sono cresciuti rapidamente nello spazio web3 ultimamente. Hanno principalmente citato due questioni che intendono affrontare:

  • Violazione della privacy: Per affrontare tali preoccupazioni, Finjuris ha introdotto un sistema in cui le vittime possono consultare esperti per ottenere giustizia per i crimini legati all’abuso di dati.
  • Ristrutturazione data center: sostenendo l’applicazione delle linee guida del data center nel metaverso, Finjuris fornirà consulenza legale agli utenti che riscontrano problemi relativi alle violazioni dei dati.

Questo non è l’unico sviluppo nell’area legale a cui gli Emirati Arabi Uniti hanno assistito nel metaverso questa settimana. In altre notizie, la polizia degli Emirati Arabi Uniti ha istituito servizi metaverse per aiutare il pubblico rendendosi disponibile sotto forma di avatar. La polizia interagirà con il pubblico nello spazio virtuale utilizzando gadget VR.

Sebbene gli Emirati Arabi Uniti continuino a crescere come hub crittografico globale che approva tutto ciò che riguarda il metaverso, di recente hanno fatto notizia quando i netizen e gli attivisti per i diritti umani hanno insultato il ministro dell’IA degli Emirati Arabi Uniti, il commento di Omar Sultan Al Olama sulla messa al bando degli omicidi informatici.

Il commento è stato fatto rivolgendosi al pubblico al World Economic Forum di Davos, in cui ha affermato che le persone che commettono “crimini gravi” nel metaverso dovrebbero essere punite con conseguenze criminali nel mondo reale.



Source link

Lascia un commento

Resta aggiornato