RCMP blocca 34 indirizzi crittografici collegati alle proteste del convoglio di libertà


  • RCMP informa gli scambi di cessare 34 indirizzi crittografici dei manifestanti di Freedom Convoy.
  • Le banche hanno anche ricevuto lettere per limitare i conti delle persone collegate alle proteste.
  • Le istituzioni finanziarie devono anche inviare i dettagli della transazione di questi manifestanti identificati.

Il Canada si sta riscaldando rapidamente mentre nuovi sviluppi continuano a sorgere in mezzo ai recenti disordini nel paese. Nuovi rapporti rivelano che la forza di polizia nazionale canadese, la Royal Canadian Mounted Police (RCMP), ha intrapreso azioni rigorose contro i manifestanti.

In dettaglio, ha ordinato RCMP scambi di criptovalute cessare di facilitare le transazioni di 34 indirizzi crittografici legati alle proteste di Freedom Convoy. Per molti, questa è un’altra strategia del governo per destabilizzare le proteste del Freedom Convoy, note anche come proteste dei camionisti.

L’ultimo passo del governo contro i manifestanti arriva sulla scia della legge sulle emergenze recentemente approvata. Inoltre, l’RCMP ha inviato lettere a scambi di criptovalute elencando un totale di 34 portafogli crittografici legato alle proteste.

La lettera recita

La polizia provinciale dell’Ontario e la Royal Canadian Mounted Police stanno attualmente indagando sulle donazioni di criptovalute raccolte in relazione ad atti illegali che rientrano nell’ambito dell’Emergency Measures Act.

L’RCMP, nella sua lettera, ha inoltre aggiunto che qualsiasi informazione su operazioni o proposte di operazioni da parte di questi indirizzi deve essere comunicata immediatamente al Commissario. Da notare, tra i 34 portafogli crittografici, 29 sono account Bitcoin mentre due sono account Ethereum. Quindi, i restanti tre lo sono Monero, Cardanoe Litecoin conti.

Non solo, le banche hanno anche ricevuto lettere su persone designate collegate alle proteste. La polizia ha inviato i nomi di almeno 20 persone identificate come partecipanti alle proteste di Freedom Convoy.

Per aggiungere, RCMP ha anche annunciato che le istituzioni finanziarie devono divulgare i dettagli bancari dei clienti identificati a loro o al Canadian Security Intelligence Service.





Source link

Lascia un commento

Resta aggiornato