Il documento legale di oltre 1000 pagine rivela i dettagli sulla bancarotta 3AC


  • Three Arrow Capital è crollato dopo una sequenza di operazioni rischiose e prestiti.
  • Un documento rivela che 3AC deve 3,5 miliardi di dollari a 27 aziende.
  • Come da documento, al momento non è nota la presenza di Zhu e Davies.

Un tribunale recente documento rivela che Three that Arrows Capital (3AC) deve 27 società diverse. Dopo la sua sequenza di operazioni rischiose e prestiti, la 3AC è stata costretta al collasso, con i suoi fondatori che sono fuggiti rapidamente dalla scena e hanno dichiarato bancarotta ai sensi del Capitolo 15 il 12 luglio.

Jack Neiwold, il fondatore di Crypto Pragmatist, ha pubblicato una serie di post su Twitter sul documento rivelato:

Il documento rivela che 3AC deve 3,5 miliardi di dollari a 27 diverse società incluso Blockchain.com e Vogater Digitale. Tuttavia, il più grande creditore di questa lista è Genesis, con ben 2,3 miliardi di dollari prestati a 3AC.

Inoltre, il documento rivela anche un atto giudiziario che chiedeva al governo di Singapore (dove si trova originariamente 3AC) di riconoscere il procedimento di liquidazione e di collaborare con i liquidatori.

(Fonte: Twitter)
(Fonte: Twitter)

Inoltre, il documento afferma che i fondatori di 3AC, Kyle Davies e Su Zhu, hanno acquistato due lussuosi bungalow e uno yacht a Singapore.

Il documento recita quanto segue:

Secondo quanto riferito, anche Su Zhu e Kyle Davies (i proprietari di 3AC) hanno versato un acconto su uno yacht da 50 milioni di dollari che deve ancora essere consegnato in Italia nei prossimi due mesi.

Un ulteriore esame rivela che i fondi presi in prestito sono stati probabilmente utilizzati per acquistare le attività.

Questo documento rivela inoltre che durante la procedura online per la liquidazione, sia Kyle che Su erano impegnati in una telefonata con la videocamera spenta e il microfono disattivato.

Alla chiamata zoom erano presenti persone che si identificavano come “Su Zhu” e “Kyle”. Ma il loro video era spento e loro erano sempre in muto. Nessuno dei due ha parlato nonostante le domande fossero poste nella loro direzione.

Come da documento, al momento non è nota la presenza di Zhu e Davies. Zhu è stato visto l’ultima volta rispondere a un post su Twitter in cui discuteva delle accuse il 12 luglio.





Source link

Lascia un commento

Resta aggiornato