La riunione dei liquidatori 3AC rivela che l’azienda non possiede più BTC o ETH


  • Questa mattina si è tenuta la riunione del liquidatore.
  • L’incontro ha preso decisioni significative, inclusa la formazione di un comitato dei creditori.
  • 3AC non ha partecipazioni in BTC o ETH tra le sue attività.

L’utente di Twitter Soldman Gachs (@DrSoldmanGachs), uno di 3AC creditores, ha raccontato la prima riunione dei creditori per il cripto hedge fund tenutasi il 18 luglio. Tra i takeaway c’era Teneo che rimaneva come liquidatore, l’elezione di un comitato dei creditori e una ripartizione delle attività rimanenti di 3AC.

Secondo Soldman Gachs, i creditori hanno deciso di mantenere Teneo come liquidatore. Questo perché Teneo aveva dimostrato conoscenza, esperienza e impegno per garantire il miglior risultato a tutti i creditori. Inoltre, lunedì Teneo ha condiviso 3AC Documento di deposito del tribunale di 1.157 pagine in linea.

Inoltre, durante la riunione è stato eletto un comitato dei creditori per garantire il migliore interesse dei creditori. Le aziende che comprendono l’80% delle richieste, tra cui Digital Currency Group, Voyager Digital, Blockchain Access UK Ltd, Matrix Port Technologies e CoinList Lend, faranno parte del comitato.

Il ruolo del comitato dei creditori sarà quello di collaborare con i liquidatori sul modo migliore per realizzare valore per i beni. Alcuni degli asset sono illiquidi e difficili da valutare, ma non ci sono piani per la vendita a fuoco di alcun asset ” – @DrSoldmanGachs

Infine, una ripartizione degli asset di 3AC ha rivelato saldi di conti bancari, partecipazioni dirette in criptovalute, progetti azionari sottostanti e NFT. In particolare, 3AC non possedeva più BTC o ETH al momento dell’indagine.

Nonostante Teneo abbia chiesto che i contenuti dell’incontro rimangano riservati, Soldman Gachs ha deciso di condividerne i dettagli. Il creditore 3AC ha citato l’interesse pubblico e la responsabilità nei confronti di utenti, azionisti, finanziatori, ecc. come motivo per condividere informazioni su Twitter.

Teneo ha anche affermato che potrebbero essersi verificati alcuni illeciti durante il periodo di insolvenza. È interessante notare che Su Zhu, lo stesso fondatore, sta rivendicando $ 5 milioni da 3AC, insieme a ThreeAC Limited che rivendica $ 25 milioni e Chen Kaili Kelly (moglie di Kyle Davies) che rivendica $ 66 milioni.

$ 2,8 miliardi è la valutazione attuale del totale dei reclami fatti, dove molti sono ancora esclusi dal presentare reclami.





Source link

Lascia un commento

Resta aggiornato