Cloudflare per supportare Ethereum e validatori Proof of Stake


  • Cloudflare ha annunciato il 16 maggio che sta iniziando con esperimenti per la prossima generazione di reti web3 che abbracciano PoS.
  • Questo inizierà con Ethereum, in particolare “The Merge”.
  • Ethereum utilizzerà il 99,5% di energia in meno dopo la fusione avvenuta nel 2022.

Quattro anni dopo i primi esperimenti in web3 del gigante delle infrastrutture Internet Cloudflare, hanno annunciato la loro prossima serie di test per aiutare a far progredire la sua tecnologia all’avanguardia.

Questi esperimenti mireranno a trovare nuovi modi per aiutare a risolvere le dimensioni e le sfide ambientali che devono affrontare tecnologie blockchain oggi. Cloudflare si impegna anche a bilanciare la tecnologia con l’impatto, che è dove il problema con il Prova di lavoro (PoW) il consenso mente.

Il problema principale con PoW è il fatto che è estremamente ad alta intensità di elettricità. Questo è il motivo per cui Cloudflare ritiene che molto probabilmente si baserà la prossima generazione di protocolli di consenso Proof of Stake (PoS) meccanismi di consenso.

Cloudflare, ha così annunciato il 16 maggio che stanno iniziando gli esperimenti per la prossima generazione di reti web3 che stanno abbracciando il PoS, a cominciare da Ethereum, in particolare “The Merge”. L’unione vedrà la transizione di Ethereum da PoW a PoS.

Cloudflare ha fatto questo annuncio sul proprio sito Web dopo aver affermato che “sosterremo lo sviluppo e l’implementazione di Ethereum eseguendo i nodi di convalida Proof of Stake sulla nostra rete.

Ciò significa che Couldflare lancerà e staccherà completamente i nodi di convalida di Ethereum sulla rete Cloudflare. Questi nodi serviranno da banco di prova per la ricerca sull’efficienza energetica, la gestione della coerenza e la velocità della rete.

Questo farà miracoli per l’impatto ambientale di mining di criptovalute poiché un validatore PoS utilizza una frazione dell’elettricità rispetto a PoW.

In questa fase, Cloudflare stima che l’intera rete Ethereum potrebbe utilizzare un minimo di 2,6 megawatt di potenza. Ciò significa che Ethereum utilizzerà il 99,5% di energia in meno dopo che la fusione avrà avuto luogo nel 2022.

Cloudflare ha concluso il loro annuncio affermando che questo è solo l’inizio del loro impegno per aiutare a costruire la prossima generazione di reti web3.



Source link

Lascia un commento

Resta aggiornato